IL TERRITORIO
Il territorio del comune di Collevecchio (circa 2000 abitanti, dei quali residenti 1450), posto quasi all'estremità occidentale della provincia di Rieti, si estende per 2.700 ettari, confinando, verso il Tevere, con i comuni di S. Oreste (Roma) e Civita Castellana (Viterbo) e, verso l'entroterra sabino, con i comuni di Magliano Sabina, Montebuono, Tarano e Stimigliano. Al suo interno vi sono tre insediamenti ricchi di storia: il capoluogo di Collevecchio e le frazioni di Cicignano e di Poggio Sommavilla.

 

 

LA STORIA
Collevecchio fu fondato nel secolo XIII dagli abitanti di Mozzano, un centro di fondovalle di cui non si conosce esattamente l'ubicazione.
Prima fu parte della struttura amministrativa dello Stato della Chiesa, poi divenne feudo degli Orsini e successivamente di altre famiglie signorili. Fu inoltre sede del Governatore papale, del rettore ecclesiastico della Sabina e di un tribunale dove si svolsero cause di grande importanza storica. Il governo pontificio restò a Collevecchio per circa due secoli.
Durante questo periodo gli stretti rapporti che intercorrevano fra Collevecchio e la Santa Sede promossero l'ascesa di cittadini collevecchiani verso alte cariche pontificie, come pure l'arrivo e l'insediamento in paese di personaggi di rilievo, in special modo nella gestione della Camera apostolica. Così Collevecchio si andò progressivamente ad arricchire di nuovi palazzi e all'antica configurazione medievale si sostituì quella rinascimentale e seicentesca che ancor oggi caratterizza il suo particolare centro storico.

Secondo una leggenda, sulla collina dove poi sorse Collevecchio, visse per più di cento anni un anziano uomo chiamato Cola vetus.
Gli abitanti di un insediamento a fondovalle, associando la longevità del vecchio all'aria salubre del colle, vi si trasferirono e fondarono un paese che, in memoria del
vecchio centenario, chiamarono Collevecchio.

 

IL LUOGO
Queste esclusive Residenze sorgono lungo la via dei Cappuccini, a soli 3 min. a piedi dal Centro storico, in un luogo privilegiato scelto già nel tardo '500 dai Frati Cappuccini per erigere l'omonimo Convento.
Le Residenze sono poste al centro di un ampio lotto sistemato a giardino, collocato sul crinale del rilievo che domina le valli circostanti, in posizione baricentrica rispetto ai due principali poli di Collevecchio costituiti dal Centro storico di epoca medievale e dal Convento dei Cappuccini edificato nel 1595 insieme alla vicina Chiesa di Sant'Andrea.

 

IL PROGETTO
Il progetto è frutto dell'esperienza di anni di attività nel campo immobiliare e può vantare i migliori requisiti sia dal punto di vista architettonicoprogettuale che da quello tecnico-edilizio, grazie all'opzione di scelte consapevoli delle più moderne e corrette teorie, fra le possibili alternative progettuali e realizzative, quali ad esempio quelle riguardanti: il bilancio energetico degli edifici, le esigenze di un corretto soleggiamento degli ambienti o l'impiego di materiali all'avanguardia nel campo della protezione e dell'isolamento sia termico che acustico.
Tutto ciò aumenta e migliora l'efficienza, l'economicità di gestione, ed il comfort delle abitazioni e le rende la migliore soluzione possibile per chi ha deciso di investire le proprie risorse in un bene durevole come la casa.ù

 

LE RESIDENZE
Sono in tutto sette, tutte uniche, di varie dimensioni, sviluppate su due livelli e costituite, a seconda dei casi da due o tre camere, sala da pranzo, cucina o angolo cottura e doppi servizi.
Sono inoltre tutte dotate di ingresso indipendente, giardino privato, locale cantina, lavanderia ed ampio garage, a queste che possiamo considerare le dotazioni standard, si aggiungono, in alcuni casi: un'ampia soffitta, un lavatoio, ed uno stenditoio nel piano sottotetto, dove trovano spazio anche due terrazzi privati, con vista panoramica, per ciascuna delle tre Residenze collocate al piano superiore.
Nel caso delle quattro Residenze collocate al piano rialzato l'accesso ai locali del seminterrato è possibile anche direttamente dalle abitazioni grazie ad una scala interna.

 

LE RIFINITURE
Le Residenze sono realizzate con materiali e finiture di pregio rivolte a poter garantire il massimo del comfort a chi vi abita.

I prospetti esterni sono in pietra ed intonaco, mentre i tetti di copertura sono in tegole alla romana.
Ogni abitazione dispone di proprio terrazzo o balcone privato, oltre che di proprio giardino dotato di impianto di irrigazione e di illuminazione.

 

L’ISOLAMENTO TERMO-ACUSTICO
Tutte le Residenze sono realizzate utilizzando materiali isolanti delle migliori qualità e caratteristiche per garantire un assoluto comfort interno e una vivibilità ottimale in ogni stagione.

 

GLI IMPIANTI
Ogni Residenza è dotata di proprio impianto idrico-sanitario, di riscaldamento e climatizzazione autonomi con cronotermostato ambiente.
L'impianto elettrico è settorizzato e sfilabile con predisposizione per l'impianto anti-intrusione; presenti, inoltre, l'impianto telefonico di ultima concezione e impianto TV centralizzato.

 

LE DOTAZIONI
Tutte le Residenze sono provviste di portoncini di accesso blindati, predisposizione per il camino e predisposizione per l'impianto di allarme.